Oltre le lezioni

Cogne per gli amanti dello sci

Il comprensorio sciistico di Cogne è famoso soprattutto per i suoi 80 km circa di piste da fondo che si snodano in 12 anelli, tra torrenti, sentieri, ponticelli, nel silenzio della natura.  Sede di competizioni internazionali offre percorsi adatti anche a chi si avvicina allo sci nordico per la prima volta.

Una telecabina e 2 seggiovie servono, invece, il piccolo e famigliare comprensiorio per lo sci alpino e snowboard; il motto è “niente code agli impianti!” per sciare tra camosci e stambecchi in totale tranquillità. Con la telecabina si arriva a 2252 m. slm e da lì scendere verso il paese attraverso le 2 piste blu (2km), 4 piste rosse (5km) e una pista nera (1km).

Ristoranti, chalet, bar-ristoro sono presenti lungo le piste.

Nella piana di Sant’Orso, è presente uno snow-park attrezzato con gommoni (snow tubbing), tappeti elastici, i cavalcioni e uno scivolo per i più piccoli, un castello gonfiabile nel quale si può saltare ed un tappeto di risalita per giovani sciatori e riders dei gommoni.

Le tariffe della stagione invernale 2017-2018 – Piste Discesa e Fondo

n.b. per gli studenti universitari, fino a 29 anni, è previsto lo “University Pass”, skypass giornaliero al prezzo scontato di 20 euro. Per poterne usufruire è necessario presentare: fototessera, libretto di iscrizione, ricevuta pagamento tassa universitaria.

*GARA DI SCI*

Giovedì 15 febbraio dalle 15:30 alle 17 si svolgerà la seconda edizione della gara di sci della scuola. La partecipazione è gratuita. Non dimenticare di iscriverti!

A passeggio con le ciaspole

Mercoledì 14 febbraio  è prevista una passeggiata con le ciaspole adatta a tutti, nei prati di Sant’Orso con degustazione di tisane e dolci artigianali al rientro. La ciaspolata è organizzata da Trekking Cogne .

 

Per i temerari: ruisseling e cascate di ghiaccio!

Una passeggiata lungo le strette valli torrentizie che in inverno gelano, formando  scivoli naturali e piccole cascate: questo è il ruisseling, uno sport invernale non difficoltoso, ma da fare con guide alpine in sicurezza.

L’alternativa che richiama “cascatisti” da tutto il mondo, sono le oltre 150 cascate di ghiaccio limpido che arricchiscono il paesaggio intorno a Cogne: spettacolare terreno di gioco per gli amanti dello sport estremo, accompagnati da guide alpine.

Relax e Cultura

Cogne, e il Villaggio dei Minatori in particolare, è sede di un museo e di mostra permanenti che raccontano la vita dei minatori all’interno del villaggio e dei abitanti di Cogne quando era sede della miniera.

Martedì 13 febbraio dalle 12.30 alle 14.30 circa è prevista passeggiata a piedi nella “Cogne vecchia”, storia, architettura, Fontana di Ferro, ecc con poi degustazione di salumi e formaggi in taverna con abbinamento di 3 vini valdostani (sostituisce tranquillamente il pranzo)

Spazio espositivo Alpinart –Esposizione “La miniera di Cogne” e Centro visitatori del Parco Nazionale Gran Paradiso di Cogne sono gestiti dalla Fondation Grand Paradis ed è possibile visitarli organizzando un gruppo di almeno 15 persone.

La “vita di una volta” a Cogne è invece da scoprire presso la Maison de Cogne Gérard Dayné, un museo etnografico sito all’interno di una antica casa rurale in legno e pietra del XXVII secolo.

Se interessati ad una visita guidata potete contattare l’Ufficio del Turismo di Cogne.